Indietro
Download

OTTO è un progetto contemporaneo che prende in considerazione i cambiamenti, ridisegna e connette i modi di vivere, siano essi privati o lavorativi.

 

A casa il living diventa work station mentre in ufficio il desktop diventa tavolo da pranzo. Il benchworking, il lavoro svolto insieme in un grande tavolo comune, è favorito dalle sue possibilità combinatorie.

 

OTTO è un tavolo che interagisce con le diverse esigenze componendosi infinite volte: la forma trapezoidale permette di connotare il tavolo in due diverse modalità. Sul lato lungo aggiungendo un nuovo elemento si viene a formare un’isola esagonale aggregabile a sua volta con altre isole. Sul lato corto l’accorpamento di nuovi elementi dà origine a un oggetto fluido e infinito, la cui composizione quasi antropomorfa trova linfa nella sua estensione.

 

Il prodotto si configura quindi come un tavolo leggero, versatile e adatto a tutti gli ambienti, sia residenziali che terziari.

 

È realizzato con una struttura di sostegno in alluminio verniciato che sostiene piani da 1 cm. di spessore di materiale diverso: HPL (pannello laminato ad alta pressione), Valchromat (fibre in pannello di legno colorate in massa), legno, cuoio, o marmo su pannello alveolare.

 

Il disegno della sezione delle gambe genera la geometria di tutta la struttura che, rimanendo a vista, ne costituisce anche il tratto caratteristico. Questa matrice formale, nelle sue combinazioni derivanti dai possibili assemblaggi tra i tavoli, lo rende sempre un prodotto unico e riconoscibile.

 

Sia le gambe che il piano si smontano completamente riducendosi in piccoli formati, favorendo così l’imballaggio e il trasporto.

 

La spiccata attenzione alla qualità tecnica dei dettagli costruttivi, la ricercatezza nella scelta dei materiali e delle finiture e un processo di produzione replicabile facilmente ovunque, consentono a OTTO di proporsi sia per la grande serie che per i pezzi speciali.

 

Il particolare design, il colore, la flessibilità, l’ergonomia, e l’utilizzo di molteplici materiali, lo rendono un sistema di tavoli adatto a tutte le circostanze, dai contesti a uso intensivo a quelli di lusso.

Crediti fotografici Alberto Strada

Leggi di più
Leggi di meno
/
Tavolo OTTO
Close

OTTO è un progetto contemporaneo che prende in considerazione i cambiamenti, ridisegna e connette i modi di vivere, siano essi privati o lavorativi.

 

A casa il living diventa work station mentre in ufficio il desktop diventa tavolo da pranzo. Il benchworking, il lavoro svolto insieme in un grande tavolo comune, è favorito dalle sue possibilità combinatorie.

 

OTTO è un tavolo che interagisce con le diverse esigenze componendosi infinite volte: la forma trapezoidale permette di connotare il tavolo in due diverse modalità. Sul lato lungo aggiungendo un nuovo elemento si viene a formare un’isola esagonale aggregabile a sua volta con altre isole. Sul lato corto l’accorpamento di nuovi elementi dà origine a un oggetto fluido e infinito, la cui composizione quasi antropomorfa trova linfa nella sua estensione.

 

Il prodotto si configura quindi come un tavolo leggero, versatile e adatto a tutti gli ambienti, sia residenziali che terziari.

 

È realizzato con una struttura di sostegno in alluminio verniciato che sostiene piani da 1 cm. di spessore di materiale diverso: HPL (pannello laminato ad alta pressione), Valchromat (fibre in pannello di legno colorate in massa), legno, cuoio, o marmo su pannello alveolare.

 

Il disegno della sezione delle gambe genera la geometria di tutta la struttura che, rimanendo a vista, ne costituisce anche il tratto caratteristico. Questa matrice formale, nelle sue combinazioni derivanti dai possibili assemblaggi tra i tavoli, lo rende sempre un prodotto unico e riconoscibile.

 

Sia le gambe che il piano si smontano completamente riducendosi in piccoli formati, favorendo così l’imballaggio e il trasporto.

 

La spiccata attenzione alla qualità tecnica dei dettagli costruttivi, la ricercatezza nella scelta dei materiali e delle finiture e un processo di produzione replicabile facilmente ovunque, consentono a OTTO di proporsi sia per la grande serie che per i pezzi speciali.

 

Il particolare design, il colore, la flessibilità, l’ergonomia, e l’utilizzo di molteplici materiali, lo rendono un sistema di tavoli adatto a tutte le circostanze, dai contesti a uso intensivo a quelli di lusso.

Crediti fotografici Alberto Strada

OTTO è un progetto contemporaneo che prende in considerazione i cambiamenti, ridisegna e connette i modi di vivere, siano essi privati o lavorativi.

 

A casa il living diventa work station mentre in ufficio il desktop diventa tavolo da pranzo. Il benchworking, il lavoro svolto insieme in un grande tavolo comune, è favorito dalle sue possibilità combinatorie.

 

OTTO è un tavolo che interagisce con le diverse esigenze componendosi infinite volte: la forma trapezoidale permette di connotare il tavolo in due diverse modalità. Sul lato lungo aggiungendo un nuovo elemento si viene a formare un’isola esagonale aggregabile a sua volta con altre isole. Sul lato corto l’accorpamento di nuovi elementi dà origine a un oggetto fluido e infinito, la cui composizione quasi antropomorfa trova linfa nella sua estensione.

 

Il prodotto si configura quindi come un tavolo leggero, versatile e adatto a tutti gli ambienti, sia residenziali che terziari.

 

È realizzato con una struttura di sostegno in alluminio verniciato che sostiene piani da 1 cm. di spessore di materiale diverso: HPL (pannello laminato ad alta pressione), Valchromat (fibre in pannello di legno colorate in massa), legno, cuoio, o marmo su pannello alveolare.

 

Il disegno della sezione delle gambe genera la geometria di tutta la struttura che, rimanendo a vista, ne costituisce anche il tratto caratteristico. Questa matrice formale, nelle sue combinazioni derivanti dai possibili assemblaggi tra i tavoli, lo rende sempre un prodotto unico e riconoscibile.

 

Sia le gambe che il piano si smontano completamente riducendosi in piccoli formati, favorendo così l’imballaggio e il trasporto.

 

La spiccata attenzione alla qualità tecnica dei dettagli costruttivi, la ricercatezza nella scelta dei materiali e delle finiture e un processo di produzione replicabile facilmente ovunque, consentono a OTTO di proporsi sia per la grande serie che per i pezzi speciali.

 

Il particolare design, il colore, la flessibilità, l’ergonomia, e l’utilizzo di molteplici materiali, lo rendono un sistema di tavoli adatto a tutte le circostanze, dai contesti a uso intensivo a quelli di lusso.

Crediti fotografici Alberto Strada

OTTO è un progetto contemporaneo che prende in considerazione i cambiamenti, ridisegna e connette i modi di vivere, siano essi privati o lavorativi.

 

A casa il living diventa work station mentre in ufficio il desktop diventa tavolo da pranzo. Il benchworking, il lavoro svolto insieme in un grande tavolo comune, è favorito dalle sue possibilità combinatorie.

 

OTTO è un tavolo che interagisce con le diverse esigenze componendosi infinite volte: la forma trapezoidale permette di connotare il tavolo in due diverse modalità. Sul lato lungo aggiungendo un nuovo elemento si viene a formare un’isola esagonale aggregabile a sua volta con altre isole. Sul lato corto l’accorpamento di nuovi elementi dà origine a un oggetto fluido e infinito, la cui composizione quasi antropomorfa trova linfa nella sua estensione.

 

Il prodotto si configura quindi come un tavolo leggero, versatile e adatto a tutti gli ambienti, sia residenziali che terziari.

 

È realizzato con una struttura di sostegno in alluminio verniciato che sostiene piani da 1 cm. di spessore di materiale diverso: HPL (pannello laminato ad alta pressione), Valchromat (fibre in pannello di legno colorate in massa), legno, cuoio, o marmo su pannello alveolare.

 

Il disegno della sezione delle gambe genera la geometria di tutta la struttura che, rimanendo a vista, ne costituisce anche il tratto caratteristico. Questa matrice formale, nelle sue combinazioni derivanti dai possibili assemblaggi tra i tavoli, lo rende sempre un prodotto unico e riconoscibile.

 

Sia le gambe che il piano si smontano completamente riducendosi in piccoli formati, favorendo così l’imballaggio e il trasporto.

 

La spiccata attenzione alla qualità tecnica dei dettagli costruttivi, la ricercatezza nella scelta dei materiali e delle finiture e un processo di produzione replicabile facilmente ovunque, consentono a OTTO di proporsi sia per la grande serie che per i pezzi speciali.

 

Il particolare design, il colore, la flessibilità, l’ergonomia, e l’utilizzo di molteplici materiali, lo rendono un sistema di tavoli adatto a tutte le circostanze, dai contesti a uso intensivo a quelli di lusso.

Crediti fotografici Alberto Strada

OTTO è un progetto contemporaneo che prende in considerazione i cambiamenti, ridisegna e connette i modi di vivere, siano essi privati o lavorativi.

 

A casa il living diventa work station mentre in ufficio il desktop diventa tavolo da pranzo. Il benchworking, il lavoro svolto insieme in un grande tavolo comune, è favorito dalle sue possibilità combinatorie.

 

OTTO è un tavolo che interagisce con le diverse esigenze componendosi infinite volte: la forma trapezoidale permette di connotare il tavolo in due diverse modalità. Sul lato lungo aggiungendo un nuovo elemento si viene a formare un’isola esagonale aggregabile a sua volta con altre isole. Sul lato corto l’accorpamento di nuovi elementi dà origine a un oggetto fluido e infinito, la cui composizione quasi antropomorfa trova linfa nella sua estensione.

 

Il prodotto si configura quindi come un tavolo leggero, versatile e adatto a tutti gli ambienti, sia residenziali che terziari.

 

È realizzato con una struttura di sostegno in alluminio verniciato che sostiene piani da 1 cm. di spessore di materiale diverso: HPL (pannello laminato ad alta pressione), Valchromat (fibre in pannello di legno colorate in massa), legno, cuoio, o marmo su pannello alveolare.

 

Il disegno della sezione delle gambe genera la geometria di tutta la struttura che, rimanendo a vista, ne costituisce anche il tratto caratteristico. Questa matrice formale, nelle sue combinazioni derivanti dai possibili assemblaggi tra i tavoli, lo rende sempre un prodotto unico e riconoscibile.

 

Sia le gambe che il piano si smontano completamente riducendosi in piccoli formati, favorendo così l’imballaggio e il trasporto.

 

La spiccata attenzione alla qualità tecnica dei dettagli costruttivi, la ricercatezza nella scelta dei materiali e delle finiture e un processo di produzione replicabile facilmente ovunque, consentono a OTTO di proporsi sia per la grande serie che per i pezzi speciali.

 

Il particolare design, il colore, la flessibilità, l’ergonomia, e l’utilizzo di molteplici materiali, lo rendono un sistema di tavoli adatto a tutte le circostanze, dai contesti a uso intensivo a quelli di lusso.

Crediti fotografici Alberto Strada

OTTO è un progetto contemporaneo che prende in considerazione i cambiamenti, ridisegna e connette i modi di vivere, siano essi privati o lavorativi.

 

A casa il living diventa work station mentre in ufficio il desktop diventa tavolo da pranzo. Il benchworking, il lavoro svolto insieme in un grande tavolo comune, è favorito dalle sue possibilità combinatorie.

 

OTTO è un tavolo che interagisce con le diverse esigenze componendosi infinite volte: la forma trapezoidale permette di connotare il tavolo in due diverse modalità. Sul lato lungo aggiungendo un nuovo elemento si viene a formare un’isola esagonale aggregabile a sua volta con altre isole. Sul lato corto l’accorpamento di nuovi elementi dà origine a un oggetto fluido e infinito, la cui composizione quasi antropomorfa trova linfa nella sua estensione.

 

Il prodotto si configura quindi come un tavolo leggero, versatile e adatto a tutti gli ambienti, sia residenziali che terziari.

 

È realizzato con una struttura di sostegno in alluminio verniciato che sostiene piani da 1 cm. di spessore di materiale diverso: HPL (pannello laminato ad alta pressione), Valchromat (fibre in pannello di legno colorate in massa), legno, cuoio, o marmo su pannello alveolare.

 

Il disegno della sezione delle gambe genera la geometria di tutta la struttura che, rimanendo a vista, ne costituisce anche il tratto caratteristico. Questa matrice formale, nelle sue combinazioni derivanti dai possibili assemblaggi tra i tavoli, lo rende sempre un prodotto unico e riconoscibile.

 

Sia le gambe che il piano si smontano completamente riducendosi in piccoli formati, favorendo così l’imballaggio e il trasporto.

 

La spiccata attenzione alla qualità tecnica dei dettagli costruttivi, la ricercatezza nella scelta dei materiali e delle finiture e un processo di produzione replicabile facilmente ovunque, consentono a OTTO di proporsi sia per la grande serie che per i pezzi speciali.

 

Il particolare design, il colore, la flessibilità, l’ergonomia, e l’utilizzo di molteplici materiali, lo rendono un sistema di tavoli adatto a tutte le circostanze, dai contesti a uso intensivo a quelli di lusso.

Crediti fotografici Alberto Strada

OTTO è un progetto contemporaneo che prende in considerazione i cambiamenti, ridisegna e connette i modi di vivere, siano essi privati o lavorativi.

 

A casa il living diventa work station mentre in ufficio il desktop diventa tavolo da pranzo. Il benchworking, il lavoro svolto insieme in un grande tavolo comune, è favorito dalle sue possibilità combinatorie.

 

OTTO è un tavolo che interagisce con le diverse esigenze componendosi infinite volte: la forma trapezoidale permette di connotare il tavolo in due diverse modalità. Sul lato lungo aggiungendo un nuovo elemento si viene a formare un’isola esagonale aggregabile a sua volta con altre isole. Sul lato corto l’accorpamento di nuovi elementi dà origine a un oggetto fluido e infinito, la cui composizione quasi antropomorfa trova linfa nella sua estensione.

 

Il prodotto si configura quindi come un tavolo leggero, versatile e adatto a tutti gli ambienti, sia residenziali che terziari.

 

È realizzato con una struttura di sostegno in alluminio verniciato che sostiene piani da 1 cm. di spessore di materiale diverso: HPL (pannello laminato ad alta pressione), Valchromat (fibre in pannello di legno colorate in massa), legno, cuoio, o marmo su pannello alveolare.

 

Il disegno della sezione delle gambe genera la geometria di tutta la struttura che, rimanendo a vista, ne costituisce anche il tratto caratteristico. Questa matrice formale, nelle sue combinazioni derivanti dai possibili assemblaggi tra i tavoli, lo rende sempre un prodotto unico e riconoscibile.

 

Sia le gambe che il piano si smontano completamente riducendosi in piccoli formati, favorendo così l’imballaggio e il trasporto.

 

La spiccata attenzione alla qualità tecnica dei dettagli costruttivi, la ricercatezza nella scelta dei materiali e delle finiture e un processo di produzione replicabile facilmente ovunque, consentono a OTTO di proporsi sia per la grande serie che per i pezzi speciali.

 

Il particolare design, il colore, la flessibilità, l’ergonomia, e l’utilizzo di molteplici materiali, lo rendono un sistema di tavoli adatto a tutte le circostanze, dai contesti a uso intensivo a quelli di lusso.

Crediti fotografici Alberto Strada

OTTO è un progetto contemporaneo che prende in considerazione i cambiamenti, ridisegna e connette i modi di vivere, siano essi privati o lavorativi.

 

A casa il living diventa work station mentre in ufficio il desktop diventa tavolo da pranzo. Il benchworking, il lavoro svolto insieme in un grande tavolo comune, è favorito dalle sue possibilità combinatorie.

 

OTTO è un tavolo che interagisce con le diverse esigenze componendosi infinite volte: la forma trapezoidale permette di connotare il tavolo in due diverse modalità. Sul lato lungo aggiungendo un nuovo elemento si viene a formare un’isola esagonale aggregabile a sua volta con altre isole. Sul lato corto l’accorpamento di nuovi elementi dà origine a un oggetto fluido e infinito, la cui composizione quasi antropomorfa trova linfa nella sua estensione.

 

Il prodotto si configura quindi come un tavolo leggero, versatile e adatto a tutti gli ambienti, sia residenziali che terziari.

 

È realizzato con una struttura di sostegno in alluminio verniciato che sostiene piani da 1 cm. di spessore di materiale diverso: HPL (pannello laminato ad alta pressione), Valchromat (fibre in pannello di legno colorate in massa), legno, cuoio, o marmo su pannello alveolare.

 

Il disegno della sezione delle gambe genera la geometria di tutta la struttura che, rimanendo a vista, ne costituisce anche il tratto caratteristico. Questa matrice formale, nelle sue combinazioni derivanti dai possibili assemblaggi tra i tavoli, lo rende sempre un prodotto unico e riconoscibile.

 

Sia le gambe che il piano si smontano completamente riducendosi in piccoli formati, favorendo così l’imballaggio e il trasporto.

 

La spiccata attenzione alla qualità tecnica dei dettagli costruttivi, la ricercatezza nella scelta dei materiali e delle finiture e un processo di produzione replicabile facilmente ovunque, consentono a OTTO di proporsi sia per la grande serie che per i pezzi speciali.

 

Il particolare design, il colore, la flessibilità, l’ergonomia, e l’utilizzo di molteplici materiali, lo rendono un sistema di tavoli adatto a tutte le circostanze, dai contesti a uso intensivo a quelli di lusso.

Crediti fotografici Alberto Strada

OTTO è un progetto contemporaneo che prende in considerazione i cambiamenti, ridisegna e connette i modi di vivere, siano essi privati o lavorativi.

 

A casa il living diventa work station mentre in ufficio il desktop diventa tavolo da pranzo. Il benchworking, il lavoro svolto insieme in un grande tavolo comune, è favorito dalle sue possibilità combinatorie.

 

OTTO è un tavolo che interagisce con le diverse esigenze componendosi infinite volte: la forma trapezoidale permette di connotare il tavolo in due diverse modalità. Sul lato lungo aggiungendo un nuovo elemento si viene a formare un’isola esagonale aggregabile a sua volta con altre isole. Sul lato corto l’accorpamento di nuovi elementi dà origine a un oggetto fluido e infinito, la cui composizione quasi antropomorfa trova linfa nella sua estensione.

 

Il prodotto si configura quindi come un tavolo leggero, versatile e adatto a tutti gli ambienti, sia residenziali che terziari.

 

È realizzato con una struttura di sostegno in alluminio verniciato che sostiene piani da 1 cm. di spessore di materiale diverso: HPL (pannello laminato ad alta pressione), Valchromat (fibre in pannello di legno colorate in massa), legno, cuoio, o marmo su pannello alveolare.

 

Il disegno della sezione delle gambe genera la geometria di tutta la struttura che, rimanendo a vista, ne costituisce anche il tratto caratteristico. Questa matrice formale, nelle sue combinazioni derivanti dai possibili assemblaggi tra i tavoli, lo rende sempre un prodotto unico e riconoscibile.

 

Sia le gambe che il piano si smontano completamente riducendosi in piccoli formati, favorendo così l’imballaggio e il trasporto.

 

La spiccata attenzione alla qualità tecnica dei dettagli costruttivi, la ricercatezza nella scelta dei materiali e delle finiture e un processo di produzione replicabile facilmente ovunque, consentono a OTTO di proporsi sia per la grande serie che per i pezzi speciali.

 

Il particolare design, il colore, la flessibilità, l’ergonomia, e l’utilizzo di molteplici materiali, lo rendono un sistema di tavoli adatto a tutte le circostanze, dai contesti a uso intensivo a quelli di lusso.

Crediti fotografici Alberto Strada

Close
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Vedi di più
Play
Play
Pause
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Vedi di più
Play
Play
Pause
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Vedi di più
Play
Play
Pause
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Vedi di più
Play
Play
Pause
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Close

Luogo

Milano

Committente

privato

Anno

2018

Luogo

Milano

Committente

privato

Anno

2018

Vedi di più

Luogo

Milano

Committente

privato

Anno

2018

Play
Play
Pause
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Vedi di più
Play
Play
Pause
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Close
Vedi di più
Play
Play
Pause
Prossimo Progetto
WTO Headquarter
REQUIRED
Prossimo Progetto
Residenze Liberty
REQUIRED
Prossimo Progetto
Centri Sportivi
REQUIRED
Prossimo Progetto
Residenza Elba
REQUIRED
Prossimo Progetto
Locanda La Raia
REQUIRED
Prossimo Progetto
Paravento Giunco
REQUIRED
Prossimo Progetto
Casa sul Parco
REQUIRED
Prossimo Progetto
Casa di Montagna
REQUIRED
Prossimo Progetto
Borgo Merlassino
REQUIRED
Prossimo Progetto
Villa di Pianura
REQUIRED
Prossimo Progetto
Tavolo OTTO
REQUIRED
Prossimo Progetto
Barricaia
REQUIRED
Prossimo Progetto
Casa sul Tetto
REQUIRED
Prossimo Progetto
Piazza Incontro
REQUIRED
Prossimo Progetto
Mas
REQUIRED
Prossimo Progetto
Vinitaly
REQUIRED
Prossimo Progetto
Piscina Privata
REQUIRED
Prossimo Progetto
Abitare il Lago
REQUIRED
Prossimo Progetto
Lampada Quivi
REQUIRED
Prossimo Progetto
Piscina Comunale
REQUIRED
+