75. BORGO MERLASSINO

Novi Ligure

Tema 

Recupero ad uso residenziale ed agricolo di antico borgo rurale. 

 

Scelte progettuali 

L'’eterogeneità dei manufatti presenti e recuperati (casa, fienile, stalla, porcilaia, pollaio, magazzino, ricovero mezzi, cisterna, androne) e la scoperta che l’'edificio principale aveva una struttura portante costituita da muri in terra cruda, ha determinato la scelta di porre su di esso l'’unico accento di diversità architettonica. Le sue facciate quindi sono state ridisegnate tramite la bordatura in intonaco scuro delle preesistenti aperture e tramite un attento lavoro di ripulitura e salvaguardia dei campi in terra (quelle recuperabili). Gli edifici accessori, ognuno con le sue peculiarità costruttive e dimensionali, hanno subito adeguamenti specifici e dedicati, ma sono stati unificati dalla colorazione accesa dell'’intonaco di finitura. Gli interventi strutturali di nuova formazione sono riconoscibili per l'’uso di tecniche costruttive diverse (solaio in ferro a cassettoni romboidali) o per una nuova interpretazione di tecniche tradizionali (tetti in legno e coppi con travetti ruotati a 45 gradi). Il 26 settembre 2014 è stata inaugurata, a cura di Frank Bohem, l'opera permanente OUSSER, realizzata dall'artista Koo Jeng A. su un fronte del complesso rurale.

 

Fotografie

Luigi Bartoli, Gabriele Leo, Fondazione La Raia